SITO UFFICIALE

venerdì 20 ottobre 2017

Che aspettate a prenotare una visita guidata al Parco Archeologico di Abellinum? info@castellidirpinia.com

Castelli d'Irpinia presenta Abellinum: gli scavi archeologici ad Atripalda, la Basilica paleocristiana, la Chiesa di Sant'Ippolisto.




http://www.castellidirpinia.com/atripalda_it.html in italiano
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_en.html in inglese
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_de.html in tedesco
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_jp.html in giapponese

Per una visita guidata contatta: info@castellidirpinia.com

Si ringrazia la Pro Loco Atripaldese

©Archivio fotografico by Tina Rigione. All rights reserved.
Promotion | Consulting | Events | New Ideas
Le parole Castelli d'Irpinia, Irpinia Castles, Schlösser von Irpinien, il logo Castelli d'Irpinia e tutti i marchi che si riferiscono a Castelli d'Irpinia sono marchi registrati e/o copyright di Tina Rigione.
Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali e/o ludici e senza consenso scritto della proprietaria.
L'utilizzo di www.castellidirpinia.com sta a significare l'accettazione delle Leggi sulla Privacy, sul Copyright e/o Dirittto d'Autore per testi-foto-immagini-traduzioni e sulla tutela dei Marchi.
Base musicale by Apple Inc.: Jaracanda.


mercoledì 18 ottobre 2017

Libriamoci, Museo della gente senza storia, 22 ottobre 2017, Altavilla Irpina (Av)

Libriamoci al Museo della Gente senza Storia
Domenica 22 ottobre dalle 11.00 alle 13.00 al MuGesS in piazza IV Novembre appuntamento con "Libriamoci: letture ad alta voce". 




Esito selezione Call For Scores 2017, Le Note Ritrovate, Avellino

LE NOTE RITROVATE 2017

23NOVEMBRE80 - CALL FOR SCORES - I Edizione - Anno 2017
Direzione Artistica: M° MASSIMO TESTA

 
ESITO DELLA SELEZIONE
 
1) Commissione giudicatrice:
M° GIANVINCENZO CRESTA - Compositore
M° MASSIMO TESTA - Direttore Artistico
M° CRISTIANO DELLA CORTE - Rappresentante ENSEMBLE ZENIT 2000
 la Commissione, all'unanimità, ha selezione per la concertazione e l'esecuzione i seguenti brani:
 
LUIGI BRUNO (ITALIA) - SOLO, per violoncello solo,
NICOLA GRAZIANO (ITALIA) - SEI AFORISMI IN FORMA DI STUDIO DA CONCERTO, per sax baritone solo,
FRANCESCO LISENA (ITALIA) - QUINTETTO op.56,
FRANCESCO FAUSTO MAGALETTI (ITALIA) - LUPUS, per Quartetto
ALESSIA MANCO (ITALIA) - QUADRI, per Flauto Solo,
ALESSIO MANEGA (ITALIA) - ASCESA, per Clarinetti Solo,
ALEX VAUGHAN (AUSTRALIA) - KAL HEVEL, per Ottavino e Clarinetto basso

Le 7 composizioni saranno eseguite in PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA ITALIANA nel CONCERTO previsto per il giorno 23 Novembre 2017 ad Avellino a cura dell'ENSEMBLE ZENIT 2000, direttore M° MASSIMO TESTA.


martedì 17 ottobre 2017

Festa del Teatro, 29 ottobre 2017, Cesinali (Av)

AL TEATRO D’EUROPA “FESTA DEL TEATRO”
CON  FILUMENA MARTURANO

Dopo l’ottimo inizio della Compagnia Teatro d’Europa con spettacolo “Signori il delitto è servito” che ha debuttato lo scorso fine settimana e che ha inaugurato la nuova Stagione Teatrale 2017/18, il teatro d’Europa invita tutti gli amanti del Teatro  alla “FESTA DEL TEATRO” che si terrà il 29 OTTOBRE alle 19.30 con lo spettacolo Filumena Marturano 


Presenti tutti gli attori, volontari, collaboratori e amici  del Teatro d’Europa che si conferma, sempre più, punto di riferimento artistico per i giovani di talento che hanno la possibilità di sperimentarsi e confrontarsi e accrescere il proprio bagaglio di esperienze con obiettivo non solo della produzione di spettacoli o eventi inediti ma anche e soprattutto progetti di formazione con particolare attenzione al mondo della scuola. Angela Caterina e Luigi Frasca saranno i protagonisti di questa nuova messa in scena di Filumena Marturano.

Mauro Malmignati espone al Circolo degli Artisti, dal 21 ottobre al 5 novembre 2017, Albissola Marina /Sv)

Da sabato 21 ottobre 2017, presso la sede del Circolo degli Artisti, una personale di Mauro Malmignati.


L'artista sarà presente per tutto il periodo.

"Formatosi a Roma con Renzo Marzi, Malmignati si è trasferito ad Albissola Marina, per poi trasferirsi, tra gli anni Settanta e Ottanta, a Vence, in Provenza, a contatto con César, Arman, Burri. È quindi tornato in Liguria per compiere una serie di sperimentazioni concettuali e plastiche su nuovi materiali, per ottenere  un originale effetto di evanescenza-deflagrazione".

... Mauro Malmignati riesce a manipolare questa materia: la più inerte “muta”, trasformandola in densissime, drammatiche e commoventi immaggini...
Emilio Villa

... una individuazione (o allusione) di spazio, cui fa da controcampo la materia nella sua realtà più elementare e primitiva, all’interno delle pulsioni e dei significati originari e sconosciuti dell’esistenza...
Giorgio Agnisola

La mostra si protrarrà fino al 5 di novembre con orario di apertura dalle 16 alle 19, lunedì chiuso.


Conferenza stampa del BookCity a Milano, 18 ottobre 2017, Milano




Benessere della colonna vertebrale, 22 e 29 ottobre 2017, Clinica Santa Rita, Atripalda (Av)

“Benessere della colonna vertebrale”, alla Casa di Cura Santa Rita due domeniche di visite gratuite per la prevenzione del mal di schiena

Il mal di schiena ha tanti dolorosi volti, lombare, dorsale, cervicale e affligge persone, di ogni età, trasversalmente e senza differenza tra uomini e donne. I dolorosi sintomi delle varie patologie della colonna vertebrale possono ridurre decisamente la qualità di vita dei pazienti e diventare gli sgraditi compagni della vita lavorativa e di relazione, fino a rendere il paziente invalido.


La medicina e la chirurgia, però, hanno molte frecce al loro arco per intervenire e restituire al paziente affetto da ernia al disco, slittamenti o malformazioni della colonna vertebrale, la libertà dal dolore e il ritorno ad una vita normale. Si tratta di metodiche operatorie ormai molto collaudate ed efficaci, da adottare quando i farmaci non bastano più o quando il problema rischia di diventare troppo doloroso, se non addirittura invalidante.

Per avvicinare i pazienti alle nuove metodiche e fornire una consulenza medica gratuita, il neurochirurgo dott. Michele Raguso e il suo staff saranno protagonisti alla Casa di Cura Santa Rita di ben due giornate dedicate al “Benessere della colonna vertebrale” che si svolgeranno il 22 e 29 e ottobre, dalle ore 9 alle 18, in via Appia ad Atripalda.
L’accesso sarà possibile solo su prenotazione, basta contattare la Casa di Cura Santa Rita al numero 0825 629011 o 629111 e prenotare la propria visita gratuita con il dott. Michele Raguso. 
Le patologie della schiena possono derivare da malformazioni, cattive abitudini posturali, sovrappeso, gravidanza, lavori pesanti, traumi; in questi e in tutti gli altri casi è da preferire la consulenza di uno specialista ai rimedi empirici che, oltre a non risolvere il problema, spesso inducono a dannose procrastinazioni rispetto al corretto approccio alla patologia. Sia che sia necessario l’intervento, sia che si possa limitare o risolvere il problema con altre metodiche meno invasive, in ogni caso un medico esperto come il dott. Michele Raguso saprà indicare ad ogni paziente la strada migliore da seguire per ritrovare il “Benessere della colonna vertebrale”. 

Per saperne di più si può consultare il sito www.clinicasantarita.it


mercoledì 11 ottobre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino: visita turistica il 13 ottobre 2017 a Taurasi

Noi di Castelli d'Irpinia ci proviamo sempre...

In occasione di questo evento di degustazione organizzato per venerdì sera a Taurasi, Vi andrebbe di visitare con guida il Castello Marchionale e il centro storico nel pomeriggio?

Per i dettagli e le prenotazioni della visita, scrivete a: info@castellidirpinia.com
Il castello cliccando qui: http://www.castellidirpinia.com/taurasi_it.html



martedì 10 ottobre 2017

VISITING IRPINIA CASTLES TASTE AND CULTURE QUARTA EDIZIONE 2018

Ciao!

Stiamo programmando l'uscita per i primi mesi del 2018 della quarta edizione del catalogo fotografico e storico VISITING IRPINIA CASTLES TASTE AND CULTURE in italiano, inglese, tedesco e giapponese.
Questa edizione abbiamo deciso di costruirla insieme a Voi.

Prima domanda: Quale Castello-Borgo-Abbazia-Torre-Altro vorreste in copertina?

Nelle precedenti edizioni abbiamo inserito il Castello della Leonessa, Montemiletto, http://www.castellidirpinia.com/montemiletto_it.html



e il Castello Lancellotti di Lauro, http://www.castellidirpinia.com/lauro_it.html



Potete esprimere la Vostra preferenza in questo post, oppure potete inviarci una e-mail a info@castellidirpinia.com


Cosa fare in provincia di Avellino: a Montemarano il FestivalAglianico, 14.15 ottobre 2017

L'associazione  ProMontemarano organizza la 35^ edizione del FestivalAglianico previsto per sabato 14 e domenica 15 ottobre 2017 nella più suggestiva piazza del paese.

La kermesse si aprirà con il convegno di sabato 14 ottobre alle ore 17.00 a Palazzo Castello, già dimora del Gran Giambattista Basile nei primi anni del '600,  sul  tema "Il vino come fenomeno estetico. Dal bevitore-consumatore al bevitore-esteta. Il profumo inconfondibile  del vino di Montemarano” - Confronto con il prof. Luigi Moio, ordinario di Enologia dell'Università Federico II – Napoli, autore del libro ‘IL RESPIRO DEL VINO’  le cui tesi verranno discusse nel corso del dibattito da esperti ed autorità istituzionali.


Se il vino è ormai assurto a principale veicolo della promozione del territorio, non se ne può più parlare solo come un prodotto commerciale, sia pure di pregio. Esso è in grado di raccontare tutti i profumi e gli umori della terra e della comunità che la abita. Il  bere vino, nelle sue variegate declinazioni, è un atto di conoscenza e di responsabilità: ci introduce nelle viscere socio-culturali-ambientali  di un territorio però ci impone di rispettare i valori che lo stesso esprime.
L'Aglianico di Montemarano non solo si giova delle speciali caratteristiche  di ubicazione, esposizione, conformazione chimico-fisica dei vigneti e della terra su cui questi ultimi sorgono; ma fa tutt'uno con la tarantella Montemaranese, tipica espressione dell'ingenium creativo-musicale della Montemaranesità che rimanda al genuino quanto inquietante spirito dionisiaco.
Perciò,  al vino di Montemarano non ci si accosta con la tecnica raffinata ma limitata - oseremmo dire, inestetica - della semplice degustazione, degradata ormai ad un cerimoniale stanco, abusato  e banale. Occorrono invece quella spregiudicatezza   e quel coraggio  di cui ha parlato liricamente Baudelaire: in altri termini, affrontare il vino, e l'aglianico di Montemarano in particolare, presuppone un animo sfrontatamente giovane!
Il FestivalAglianico, accogliendo la travolgente musica di una delle più importanti band irpine e campane nel regno della Tarantella, ambisce ad  essere dunque un inno alla Gioventù e alla sua inconsapevole e immatura  capacità estetica.