SITO UFFICIALE

venerdì 20 ottobre 2017

Che aspettate a prenotare una visita guidata al Parco Archeologico di Abellinum? info@castellidirpinia.com

Castelli d'Irpinia presenta Abellinum: gli scavi archeologici ad Atripalda, la Basilica paleocristiana, la Chiesa di Sant'Ippolisto.




http://www.castellidirpinia.com/atripalda_it.html in italiano
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_en.html in inglese
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_de.html in tedesco
http://www.castellidirpinia.com/atripalda_jp.html in giapponese

Per una visita guidata contatta: info@castellidirpinia.com

Si ringrazia la Pro Loco Atripaldese

©Archivio fotografico by Tina Rigione. All rights reserved.
Promotion | Consulting | Events | New Ideas
Le parole Castelli d'Irpinia, Irpinia Castles, Schlösser von Irpinien, il logo Castelli d'Irpinia e tutti i marchi che si riferiscono a Castelli d'Irpinia sono marchi registrati e/o copyright di Tina Rigione.
Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali e/o ludici e senza consenso scritto della proprietaria.
L'utilizzo di www.castellidirpinia.com sta a significare l'accettazione delle Leggi sulla Privacy, sul Copyright e/o Dirittto d'Autore per testi-foto-immagini-traduzioni e sulla tutela dei Marchi.
Base musicale by Apple Inc.: Jaracanda.


mercoledì 18 ottobre 2017

Libriamoci, Museo della gente senza storia, 22 ottobre 2017, Altavilla Irpina (Av)

Libriamoci al Museo della Gente senza Storia
Domenica 22 ottobre dalle 11.00 alle 13.00 al MuGesS in piazza IV Novembre appuntamento con "Libriamoci: letture ad alta voce". 




Esito selezione Call For Scores 2017, Le Note Ritrovate, Avellino

LE NOTE RITROVATE 2017

23NOVEMBRE80 - CALL FOR SCORES - I Edizione - Anno 2017
Direzione Artistica: M° MASSIMO TESTA

 
ESITO DELLA SELEZIONE
 
1) Commissione giudicatrice:
M° GIANVINCENZO CRESTA - Compositore
M° MASSIMO TESTA - Direttore Artistico
M° CRISTIANO DELLA CORTE - Rappresentante ENSEMBLE ZENIT 2000
 la Commissione, all'unanimità, ha selezione per la concertazione e l'esecuzione i seguenti brani:
 
LUIGI BRUNO (ITALIA) - SOLO, per violoncello solo,
NICOLA GRAZIANO (ITALIA) - SEI AFORISMI IN FORMA DI STUDIO DA CONCERTO, per sax baritone solo,
FRANCESCO LISENA (ITALIA) - QUINTETTO op.56,
FRANCESCO FAUSTO MAGALETTI (ITALIA) - LUPUS, per Quartetto
ALESSIA MANCO (ITALIA) - QUADRI, per Flauto Solo,
ALESSIO MANEGA (ITALIA) - ASCESA, per Clarinetti Solo,
ALEX VAUGHAN (AUSTRALIA) - KAL HEVEL, per Ottavino e Clarinetto basso

Le 7 composizioni saranno eseguite in PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA ITALIANA nel CONCERTO previsto per il giorno 23 Novembre 2017 ad Avellino a cura dell'ENSEMBLE ZENIT 2000, direttore M° MASSIMO TESTA.


martedì 17 ottobre 2017

Festa del Teatro, 29 ottobre 2017, Cesinali (Av)

AL TEATRO D’EUROPA “FESTA DEL TEATRO”
CON  FILUMENA MARTURANO

Dopo l’ottimo inizio della Compagnia Teatro d’Europa con spettacolo “Signori il delitto è servito” che ha debuttato lo scorso fine settimana e che ha inaugurato la nuova Stagione Teatrale 2017/18, il teatro d’Europa invita tutti gli amanti del Teatro  alla “FESTA DEL TEATRO” che si terrà il 29 OTTOBRE alle 19.30 con lo spettacolo Filumena Marturano 


Presenti tutti gli attori, volontari, collaboratori e amici  del Teatro d’Europa che si conferma, sempre più, punto di riferimento artistico per i giovani di talento che hanno la possibilità di sperimentarsi e confrontarsi e accrescere il proprio bagaglio di esperienze con obiettivo non solo della produzione di spettacoli o eventi inediti ma anche e soprattutto progetti di formazione con particolare attenzione al mondo della scuola. Angela Caterina e Luigi Frasca saranno i protagonisti di questa nuova messa in scena di Filumena Marturano.

Mauro Malmignati espone al Circolo degli Artisti, dal 21 ottobre al 5 novembre 2017, Albissola Marina /Sv)

Da sabato 21 ottobre 2017, presso la sede del Circolo degli Artisti, una personale di Mauro Malmignati.


L'artista sarà presente per tutto il periodo.

"Formatosi a Roma con Renzo Marzi, Malmignati si è trasferito ad Albissola Marina, per poi trasferirsi, tra gli anni Settanta e Ottanta, a Vence, in Provenza, a contatto con César, Arman, Burri. È quindi tornato in Liguria per compiere una serie di sperimentazioni concettuali e plastiche su nuovi materiali, per ottenere  un originale effetto di evanescenza-deflagrazione".

... Mauro Malmignati riesce a manipolare questa materia: la più inerte “muta”, trasformandola in densissime, drammatiche e commoventi immaggini...
Emilio Villa

... una individuazione (o allusione) di spazio, cui fa da controcampo la materia nella sua realtà più elementare e primitiva, all’interno delle pulsioni e dei significati originari e sconosciuti dell’esistenza...
Giorgio Agnisola

La mostra si protrarrà fino al 5 di novembre con orario di apertura dalle 16 alle 19, lunedì chiuso.


Conferenza stampa del BookCity a Milano, 18 ottobre 2017, Milano




Benessere della colonna vertebrale, 22 e 29 ottobre 2017, Clinica Santa Rita, Atripalda (Av)

“Benessere della colonna vertebrale”, alla Casa di Cura Santa Rita due domeniche di visite gratuite per la prevenzione del mal di schiena

Il mal di schiena ha tanti dolorosi volti, lombare, dorsale, cervicale e affligge persone, di ogni età, trasversalmente e senza differenza tra uomini e donne. I dolorosi sintomi delle varie patologie della colonna vertebrale possono ridurre decisamente la qualità di vita dei pazienti e diventare gli sgraditi compagni della vita lavorativa e di relazione, fino a rendere il paziente invalido.


La medicina e la chirurgia, però, hanno molte frecce al loro arco per intervenire e restituire al paziente affetto da ernia al disco, slittamenti o malformazioni della colonna vertebrale, la libertà dal dolore e il ritorno ad una vita normale. Si tratta di metodiche operatorie ormai molto collaudate ed efficaci, da adottare quando i farmaci non bastano più o quando il problema rischia di diventare troppo doloroso, se non addirittura invalidante.

Per avvicinare i pazienti alle nuove metodiche e fornire una consulenza medica gratuita, il neurochirurgo dott. Michele Raguso e il suo staff saranno protagonisti alla Casa di Cura Santa Rita di ben due giornate dedicate al “Benessere della colonna vertebrale” che si svolgeranno il 22 e 29 e ottobre, dalle ore 9 alle 18, in via Appia ad Atripalda.
L’accesso sarà possibile solo su prenotazione, basta contattare la Casa di Cura Santa Rita al numero 0825 629011 o 629111 e prenotare la propria visita gratuita con il dott. Michele Raguso. 
Le patologie della schiena possono derivare da malformazioni, cattive abitudini posturali, sovrappeso, gravidanza, lavori pesanti, traumi; in questi e in tutti gli altri casi è da preferire la consulenza di uno specialista ai rimedi empirici che, oltre a non risolvere il problema, spesso inducono a dannose procrastinazioni rispetto al corretto approccio alla patologia. Sia che sia necessario l’intervento, sia che si possa limitare o risolvere il problema con altre metodiche meno invasive, in ogni caso un medico esperto come il dott. Michele Raguso saprà indicare ad ogni paziente la strada migliore da seguire per ritrovare il “Benessere della colonna vertebrale”. 

Per saperne di più si può consultare il sito www.clinicasantarita.it


mercoledì 11 ottobre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino: visita turistica il 13 ottobre 2017 a Taurasi

Noi di Castelli d'Irpinia ci proviamo sempre...

In occasione di questo evento di degustazione organizzato per venerdì sera a Taurasi, Vi andrebbe di visitare con guida il Castello Marchionale e il centro storico nel pomeriggio?

Per i dettagli e le prenotazioni della visita, scrivete a: info@castellidirpinia.com
Il castello cliccando qui: http://www.castellidirpinia.com/taurasi_it.html



martedì 10 ottobre 2017

VISITING IRPINIA CASTLES TASTE AND CULTURE QUARTA EDIZIONE 2018

Ciao!

Stiamo programmando l'uscita per i primi mesi del 2018 della quarta edizione del catalogo fotografico e storico VISITING IRPINIA CASTLES TASTE AND CULTURE in italiano, inglese, tedesco e giapponese.
Questa edizione abbiamo deciso di costruirla insieme a Voi.

Prima domanda: Quale Castello-Borgo-Abbazia-Torre-Altro vorreste in copertina?

Nelle precedenti edizioni abbiamo inserito il Castello della Leonessa, Montemiletto, http://www.castellidirpinia.com/montemiletto_it.html



e il Castello Lancellotti di Lauro, http://www.castellidirpinia.com/lauro_it.html



Potete esprimere la Vostra preferenza in questo post, oppure potete inviarci una e-mail a info@castellidirpinia.com


Cosa fare in provincia di Avellino: a Montemarano il FestivalAglianico, 14.15 ottobre 2017

L'associazione  ProMontemarano organizza la 35^ edizione del FestivalAglianico previsto per sabato 14 e domenica 15 ottobre 2017 nella più suggestiva piazza del paese.

La kermesse si aprirà con il convegno di sabato 14 ottobre alle ore 17.00 a Palazzo Castello, già dimora del Gran Giambattista Basile nei primi anni del '600,  sul  tema "Il vino come fenomeno estetico. Dal bevitore-consumatore al bevitore-esteta. Il profumo inconfondibile  del vino di Montemarano” - Confronto con il prof. Luigi Moio, ordinario di Enologia dell'Università Federico II – Napoli, autore del libro ‘IL RESPIRO DEL VINO’  le cui tesi verranno discusse nel corso del dibattito da esperti ed autorità istituzionali.


Se il vino è ormai assurto a principale veicolo della promozione del territorio, non se ne può più parlare solo come un prodotto commerciale, sia pure di pregio. Esso è in grado di raccontare tutti i profumi e gli umori della terra e della comunità che la abita. Il  bere vino, nelle sue variegate declinazioni, è un atto di conoscenza e di responsabilità: ci introduce nelle viscere socio-culturali-ambientali  di un territorio però ci impone di rispettare i valori che lo stesso esprime.
L'Aglianico di Montemarano non solo si giova delle speciali caratteristiche  di ubicazione, esposizione, conformazione chimico-fisica dei vigneti e della terra su cui questi ultimi sorgono; ma fa tutt'uno con la tarantella Montemaranese, tipica espressione dell'ingenium creativo-musicale della Montemaranesità che rimanda al genuino quanto inquietante spirito dionisiaco.
Perciò,  al vino di Montemarano non ci si accosta con la tecnica raffinata ma limitata - oseremmo dire, inestetica - della semplice degustazione, degradata ormai ad un cerimoniale stanco, abusato  e banale. Occorrono invece quella spregiudicatezza   e quel coraggio  di cui ha parlato liricamente Baudelaire: in altri termini, affrontare il vino, e l'aglianico di Montemarano in particolare, presuppone un animo sfrontatamente giovane!
Il FestivalAglianico, accogliendo la travolgente musica di una delle più importanti band irpine e campane nel regno della Tarantella, ambisce ad  essere dunque un inno alla Gioventù e alla sua inconsapevole e immatura  capacità estetica.


lunedì 9 ottobre 2017

Cosa fare ad Avellino la prossima fine della settimana... Suor Angelica, 13 e 14 ottobre 2017

Suor Angelica 
Opera in un atto
libretto di Giovacchino Forzano
Musica di Giacomo Puccini

Direttore Massimo Testa


Auditorium V. Vitale del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino
venerdì 13 e sabato 14 ottobre 2017
ore 21,00



venerdì 6 ottobre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino, 7.8 ottobre 2017, Abbazia di Loreto a Mercogliano (Av)

Continuano gli appuntamenti musicali organizzati dall’Associazione Igor Stravinsky di Avellino per omaggiare gli Anniversari musicali del 2017.

Nel prossimo weekend il Festival proporrà due diversi ed interessanti concerti dedicati al 25° della morte di Astor Piazzolla e agli 80 anni dalla morte di Maurice Ravel.

Nel Salone degli Arazzi dell’Abbazia di Loreto a Mercogliano sabato 7 ottobre si esibirà il FancelliDuo formato da Massimo Santostefano alla fisarmonica e Federico Galieni al violino: con la loro “Histoire du Tango” ci faranno viaggiare nella Buenos Aires di Astor sulle ali dei suo Nuevo Tango.

Domenica 8, invece, la pianista Cinzia Bartoli nel suo recital “Da Chopin a Piazzolla” omaggerà il francese Ravel con l’esecuzione dii “Gaspard de la Nuit”, considerato uno dei pezzi pianistici più ostici mai scritti, alla pari della difficoltà dellIslamej di Balakirev,
“Ho voluto realizzare una sorta di caricatura del Romanticismo. Probabilmente ho raggiunto quanto di meglio sia in grado di realizzare”: queste le parole dello stesso Ravel sulla sua composizione.

I concerti, a libero ingresso fino ad esaurimento posti, avranno inizio alle 18.30.
Il Festival, la cui direzione artistica è stata curata dai maestri Nadia Testa e Alessandro Crosta, si avvale della collaborazione della Comunità benedettina e della Biblioteca Statale di Montevergine, e del Mibact/Soprintendenza Archeologica sede di Avellino.


Salute e prevenzione alla Casa di Cura Santa Rita, 9.10 ottobre 2017, Atripalda (Av)

Alla Casa di Cura Santa Rita ottobre è il Mese della Prevenzione Oculistica.

La Casa di Cura Santa Rita promuove una nuova iniziativa dedicata alla prevenzione; stavolta il focus è sugli occhi e sulla vista, spesso trascurata o addirittura ignorata nei suoi primi sintomi.
Lunedì 9 e martedì 10, per tutti coloro che avranno prenotato il proprio appuntamento chiamando il numero 331 1084988, l’oculista Vincenzo Salerno, specializzato presso il Centro di Eccellenza Oftalmologica di Chieti-Pescara, aprirà il nuovissimo ambulatorio ad adulti e bambini per il “Controllo gratuito della vista” per adulti e bambini.
Per queste due giornate il dott. Salerno con il suo staff saranno a disposizione di quanti si prenoteranno, visto il successo di tutte le iniziative di prevenzione già svoltesi alla Santa Rita, è consigliabile chiamare al più presto per fissare un appuntamento.
Grazie a questo screening gratuito, quindi, sarà possibile avere un quadro generale della situazione dei nostri occhi e qualche indicazione su eventuali patologie come il glaucoma o altre che, purtroppo, spesso non si manifestano se non quando la situazione diventa critica. 
“La prevenzione è fondamentale - dichiara il dott. Salerno - in tutti i campi della medicina e in oculistica in particolare. Specie quando parliamo di bambini che, a causa della non perfetta capacità a dichiarare dei sintomi, spesso non sono controllati in tempo utile. Qui alla Santa Rita ci siamo dotati di apparecchiature sofisticate, alcune delle quali in possesso di pochi studi qui in Irpinia, per riportare nella mia terra l’approccio e l’esperienza fatta in un centro di eccellenza come quello di Pescara-Chieti. Gli occhi sono una risorsa preziosissima, che va cautelata e monitorata in modo costante, anche quando non abbiamo alcun campanello d’allarme, con questa iniziativa vogliamo avvicinare le persone alla buona pratica della prevenzione”.


A Villa Raiano si presenta L'Autunno del bosco in cantina, 15 ottobre 2017, San Michele di Serino (Av)


Prenotazione Obbligatoria +39.0825.595663



Cosa fare in provincia di Avellino: a Monteforte Irpinia in Biblioteca, 7 ottobre 2017

TUTTO PRONTO PER LA RIPARTENZA DI
IRPINIA IN BIBLIOTECA.

DOMANI LA CASA DELLA CULTURA DI MONTEFORTE RIAPRIRA’ ALLA POESIA IRPINA. AUTORI, MUSICA, ARTE E VINO DELLA NOSTRA TERRA: LE SPERANZE DEL NOSTRO FUTURO.

«È giunto il momento di accogliere le istanze dell’arte per guardare al domani con occhi diversi» annuncia l’organizzazione presentando l’evento.
La manifestazione letteraria Irpinia in Biblioteca, frutto della collaborazione tra Comune di Monteforte Irpino, Incanto Irpino, Biblioteca Comunale di Monteforte Irpino, Musikarte,Generali Italia (Agenzia generale Avellino Italia), Irys web tv e l'artista Dorotea Virtuoso, prende il via domani 7 ottobre alle 19,00 con un primo appuntamento dedicato al futuro.
Tra i versi degli autori, la musica ideata da Mario Sibilia, gli spunti offerti dalle giornaliste Maria Paola Battista e Luigia Meriano, le solari immagini femminili di Dorotea Virtuoso e il vino offerto in degustazione dalla Cantina Riccio di Chiusano San Domenico, si dipanerà un percorso di scoperta che il pubblico affronterà assistendo alla presentazione di una Irpinia viva e pulsante, ricca di istanze, speranze e risposte; una Irpinia che ha molto da dire, ma soprattutto da fare per recuperare la consapevolezza delle proprie risorse culturali. Negli appuntamenti che seguiranno, il pubblico verrà coinvolto di volta in volta in tematiche diverse legate all’opera dei nostri scrittori e poeti. Gli intervenuti saranno invitati a condividere questo cammino culturale, partecipando alle serate che seguiranno, dando così il loro contributo alla crescita culturale delle nuove generazioni e al consolidamento di una coscienza comune.
Ad aprire la serata saranno i saluti del sindaco Costantino Giordano, dell’assessora alla Cultura Lia Vitale e del rappresentante di Generali Italia - Agenzia generale Avellino Italia. Sul palco della Casa della Cultura saliranno Gaetana Aufiero, Domenico Cipriano, Paola De Lorenzo Ronca, Claudia Iandolo, Rossella Luongo, Vera Mocella, Maria Ronca e Annalisa Soddu. A condurre la serata sarà Eleonora Davide.
L’ingresso è libero.


lunedì 2 ottobre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino: Cassano Irpino il Ritorno al Medioevo, 7.8 ottobre 2017


Un vero e proprio tuffo nel passato per rivivere gli usi e costumi della vita medioevale, con musica, enogastronomia, mestieri di altri tempi e rievocazioni storiche.
Tutto questo è possibile riviverlo nei giorni 7 e 8 Ottobre  2017 tra le vie del piccolo Borgo delle Sorgenti, Cassano Irpino (AV). Dove si svolgerà la XIII edizione di “RITORNO AL MEDIOEVO”, evento organizzato dalla Pro Loco “FORUM FELIX”  e con il patrocinio del Comune di Cassano Irpino.  
Dalle ore 12 di sabato 7, saranno aperti gli stand gastronomici e i mercatini medievali.
Alle 17:30 partirà il corteo storico della nobile Gubitosa De Acquino e Filippo D’Angiò, proprietario del feudo di Cassano. Durante la serata sarà possibile rivivere usi e costumi di quei tempi per le vie del paese, dove si alterneranno “I ROTA TEMPORIS MEDIEVAL BAND” , “I GIULLARI”  di Davide Rossi, “ I GIULLARI DI SPADA”, la “FALCONERIA” di Angelo Bergamotti,  TORTURE - VITA ANTIQUA, “SBANDIERATORI CAVENSI” , “SUONI ANTICHI I BOTTARI”.
Domenica 8 ottobre gli stand e il mercatino medievale saranno aperti tutto il giorno, e sarà possibile assistere alle esibizioni dei “I ROTA TEMPORIS MEDIEVAL BAND”, “I GIULLARI”  di Davide Rossi, “ I GIULLARI DI SPADA”, la “ FALCONERIA” di Angelo Bergamotti,  TORTURE - "VITA ANTIQUA”.
Alle ore 22:00 ci sarà L' INCENDIO AL CASTELLO.


Maurizio Diana al Bostrico, 22 settembre - 7 ottobre 2017, Albissola Marina (Sv)

Dal 22 settembre al 7 ottobre 2017 presso la " Galleria Il Bostrico" di Albissola Marina espone l'artista Maurizio Diana con la mostra "Maurizio Diana al Bostrico".


Maurizio Diana è pittore e scienziato dell'arte, termine non abusato in quanto la sua prolungata appartenenza alla direzione scientifica dell'ENEA nel settore specializzato alla conservazione dei beni artistici, si è svolta parallelamente al proprio percorso d'artista.
Partito da un approccio figurativo elaborato fra gli anni '60 e '80, che verrà definito dalla critica internazionale come della "figurazione illuminata", si svilupperà in una continua e permanente ricerca, dapprima con il ciclo delle “televisioni monotone" fino alla serie "orizzonti" che daranno corpo alla “poetica della transizione”, lucida interpretazione di una condizione dove la luce, giunta al tramonto fa immaginare la percezione di un'ultima luce.
Tutta l'opera di Diana si svolge sull'enigma irrisolto del nostro esistere.

Cosa fare in provincia di Avellino: Castelfranci e la Festa della vendemmia, 7 ottobre 2017

La Pro loco Castelfranci invita alla quarta edizione de

“La festa della vendemmia”

sabato 7 Ottobre 2017



Cosa fare in provincia di Avellino: Festa della castagna del prete, 7.8 ottobre 2017, Ospedaletto d'Alpinolo (Av)

La Pro Loco "La Fenice" invita alla terza edizione
della "Festa della castagna del prete"
venerdì 7 e sabato 8 ottobre 2017
Ospedaletto d'Alpinolo




Appuntamenti in Libreria l'Angolo delle Storie, ottobre 2017, Avellino

L’angolodelleStorie
Appuntamenti in libreria


Giovedì, 5 ottobre e ogni primo giovedì del mese, ore 18.00
Laboratorio di manipolazione, per bambini dai 5 anni ai 10 anni.
È gradita la prenotazione

Venerdì, 6  ottobre ore 18.00
Presentazione del libro
Quando nascesti tu, stella lucente
L’iguana editrice
Ne parleranno con l’autrice Nadia Tarantini
Marika Borrelli ed Emilia Bersabea Cirillo

Era davvero Plinio il Vecchio?, 5 ottobre 2017, Pompei (Na)

“Era davvero Plinio il Vecchio?”
Giovedì 5 ottobre a Pompei l’autore Flavio Russo indaga sulle ultime ore dell’ammiraglio romano, per tentare di dare un’identità a un teschio custodito a Roma 

Nel Museo dell’Arte Sanitaria di Roma è custodito un teschio la cui etichetta reca un nome che ha un significato molto importante per Pompei: Plinio il Vecchio, ovvero l’ammiraglio della flotta romana di stanza a Miseno che mise in atto un disperato tentativo di salvare le popolazioni delle città colpite dalla furia del Vesuvio, rimanendo egli stesso vittima della tragedia. Ma è davvero del coraggioso generale romano quel teschio rinvenuto a Stabia nei primi anni del Novecento? A questa domanda proverà a dare una risposta l’ingegnere Flavio Russo, già coautore insieme a Ferruccio Russo, del volume “79 d.C. Rotta su Pompei – Indagine sulla scomparsa di un ammiraglio” nel corso dell’incontro in programma giovedì 5 ottobre (ore 19,00) a Pompei, presso l’archeo-ristorante “Caupona” (via Masseria Curato, 2). 

La ricerca di Flavio Russo indaga sulle ultime ore di Plinio il Vecchio, per tentare di dare un’identità a un teschio custodito a Roma nel Museo dell'Arte Sanitaria, che sull’etichetta riporta il suo nome. Allo scopo l’autore prende in esame, oltre alle solite e notissime fonti, i vari indizi insiti nei livelli tecnici di cui disponeva la flotta da guerra romana, della quale il grande scienziato era il Capo di Stato Maggiore, le ricostruzioni vulcanologiche più puntuali della catastrofe vesuviana, nonché i rinvenimenti archeologici effettuati nel corso dell'ultimo secolo, su quella che fu la spiaggia dell'epoca, dell'arco di costa coinvolto. Basteranno questi dati scientifici a confutare ogni dubbio sull’appartenenza del cranio a Plinio il Vecchio? Non è detto che tre indizi siano una prova, né che una prova in storiografia sia la conferma assoluta di una ipotesi. Quando, tuttavia, gli uni e le altre si moltiplicano coincidenti, concatenandosi la rendono plausibile.
L’incontro con l’autore Flavio Russo rientra nel ciclo di incontri gastronomici e culturali avviati dal ristorante “Caupona” ed è organizzato in collaborazione con l’associazione culturale di rievocazione storica “Legio I Adiutrix” di Pompei. 

Domenica di carta, 8 ottobre 2017, Biblioteca Statale di Montevergine, Mercogliano (Av)


In occasione della Domenica di carta, 8 ottobre 2017, la mostra di incunaboli allestita presso la Biblioteca di Montevergine sarà visitabile di mattina dalle ore 9 alle 13 e di pomeriggio dalle ore 15.30 alle 19.30.Ingresso libero.

Per informazioni: +39.0825.787191


venerdì 22 settembre 2017

Praga riflessioni rudolfine, 29 settembre_5 novembre 2017, Castello di Gesualdo (Av)

Nell’ambito delle celebrazioni per il 100°anniversario dalla Fondazione l’Associazione Hollar di Praga presenta la mostra “Praga - Rudolfinum riflessione” al CASTELLO DI GESUALDO, un omaggio a una delle più belle città d'Europa e uno dei momenti più felici della sua storia millenaria sotto il regno dell'imperatore Rudolfo II d’Asburgo. 

La mostra a cura di Andrea Louis Ballardini, Pavel Piekar e organizzata in collaborazione con STUG Hollar, Comune di Gesualdo, l´Istituto Italiano degli Studi Gesualdiani e l´Associazione culturale italo-ceca Lucerna, presenterà una ricca selezione di opere dei migliori rappresentanti del design grafico ceco di oggi, la cui tradizione ha le sue radici nel tempo di Rudolfo II d’Asburgo.
La scelta del Castello di Gesualdo va a rinsaldare la storica relazione tra Praga e Gesualdo, che incrociarono le loro storie con l’unione dei Grandi Casati dei Gesualdo e dei Fürstenberg e Perntejna avvenuta del 1607 con il matrimonio di Emanuele, figlio del Principe Carlo Gesualdo e Marta Polissena Fürstenberg-Pernstein, figlia di un alto dignitario della corte imperiale asburgica.
Le opere saranno esposte presso il Castello di Gesualdo, dal 29 settembre al 5 novembre 2017. 
Sabato 30 settembre 
ore 17.30: Convegno inaugurale con saluti istituzionali e presentazione del catalogo e delle opere; 
ore 19.00: Inaugurazione della mostra. 
Autori esposti:
Jií Altmann Mikolá AXMANN, Andrea L. BALLARDINI, Libor BERÁNEK, Jana BUDÍKOVÁ, Hana Sápová, Eva Hasková, Eduard HALBERTÁT, Xénia HOFFMEISTEROVÁ, Zbynik HRABA, Jan KAVAN, Jií MIKESKA, Eduard MILKA, Pavel PIEKAR, Miloslav POLCAR, Jaroslava Severová, Marie Michaela ECHTLOVÁ, Eva Vlasáková, Lenka Vojtova, Olga Vychodilová, Karel ZEMAN.
La mostra si basa su un catalogo omonimo, che sarà disponibile nella galleria Hollar:  http://hollar.cz/aktuality/praha-rudolfinske-reflexe-publikace/ 


Elisa Traverso espone al Circolo degli artisti, 30 settembre_15 ottobre 2017, Albissola Marina (Sv)


Le regine di Elisa Traverso Lacchini ti guardano. Sono seduttive. Distanti, eppure vicine. Tu provi a non guardarle, ma sono loro che guardano te. Non puoi sfuggire alla meravigliosa trappola ideata da Elisa. Non puoi non sentirti addosso gli occhi di quelle bellissime donne.
Occhi fuori proporzione, perché l'artista ha deciso così. Perché sono gli occhi che illuminano la vita, nostra e di questa galleria di incredibili personaggi.
Amo la fissità senza tempo delle regine di Elisa. Il gioco infinito dei rimandi e delle storie che raccontano. O che nascondono.

Laboratori teatrali OPEN DAY al Teatro 99 posti di Mercogliano (Av), 24 settembre 2017

Al Teatro 99Posti “Open Day” di presentazione dei
Laboratori teatrali 2017/18
Ogni età è buona per conoscere se stessi fingendo di essere altri.

Domenica 24 settembre, dalle 18 alle 19,30, al Teatro 99Posti, in vita Traversa a Torelli di Mercogliano, darà avvio ai Laboratori Teatrali 2017/18 “Ritmo-Parola-Sentimento di Esseri Umani da 0 a 99 anni”.

Ci sarà una lezione aperta a tutti coloro che vorranno capire il tipo di lavoro che si fa nei laboratori del “piccolo” di Mercogliano.  
Il team degli insegnanti, ha infatti pensato che non ci fosse modo migliore per far capire la bellezza e l’utilità di un laboratorio teatrale che farlo sperimentare in un “Open Day” aperto a bambini, ragazzi e adulti.

Giornate Europee del Patrimonio, 23.24 settembre 2017, Altavilla Irpina (Av)

Sabato 23 settembre alle ore 11.30  in occasione delle «Giornate Europee del Patrimonio» presso il Museo Civico di Altavilla Irpina in piazza IV Novembre, sarà presentata la nuova direzione scientifica.

Il «Museo della Gente Senza Storia» è stato affidato all’impresa culturale «Kinetès - Arte.Cultura.Ricerca.Impresa.spin off» dell’Università del Sannio.

Domenica alle 11.30 aperitivo in musica con il duo Alegria Liquida.




mercoledì 20 settembre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino il 29 e 30 settembre 2017: a Montemarano per il Salotto dei vini buoni

Proseguono gli appuntamenti in Irpinia del

Fiano Love Fest 2017


Venerdì 29 e Sabato 30 Settembre a Montemarano per celebrare il suo prodotto di eccellenza attraverso convegni, degustazioni, gastronomia e musica.

Insieme alle cantine di Montemarano saranno ospitate alcune firme autorevoli del giornalismo di settore, riferimenti istituzionali, imprenditori, tecnici con cui avverrà il confronto sulle potenzialità del vino Aglianico e del Taurasi e sulle opportunità derivanti per lo sviluppo del turismo esperenziale.



lunedì 18 settembre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino: presentazione del libro il 7 ottobre 2017, Abbazia di Loreto, Mercogliano


Salute e prevenzione alla Casa di Cura Santa Rita, Atripalda, 19 settembre 2017

Alla Casa di Cura Santa Rita il 19 settembre torna la “Festa del Sole” una giornata gratuita di prevenzione del melanoma a cura dello staff. U.O. di Dermatologia

“Bastano pochi minuti per sapere se un neo è solo un neo” con questo slogan alla Casa di Cura Santa Rita di Atripalda il 19 settembre torna la “Festa del Sole” la giornata gratuita di prevenzione del melanoma.

Per tutta la “Festa del Sole” lo staff dell’U.O. di Dermatologia e Dermochirurgia Laser del prof. Mario Sannino sarà a disposizione dei pazienti che si saranno prenotati (solo chiamando il C.U.P. al 349 512 32 48) per esaminare i loro nei con apparecchiature avanzate e stabilire se tra questi c’è n’è qualcuno che necessita di sorveglianza o addirittura di eliminazione.


“Il melanoma è una patologia insidiosa e grave - spiega il prof. Sannino - di cui spesso il paziente non si accorge se non quando è troppo tardi. L’esame dei nei con il nevoscopio è veloce e indolore e la valutazione del medico esperto in melanomi è in grado di individuare con precisione quelli che vanno tenuti sotto controllo o quelli che vanno asportati. Con il laser si possono eliminare le formazioni benigne in modo veloce e senza lasciare cicatrici deturpanti; per le altre è necessaria la chirurgia ma, soprattutto, il sapere individuare con certezza i nei che davvero devono essere eliminati. Non sono rari, putroppo, i casi di nei asportati chirurgicamente anche quando non era necessario, con il risultato di lasciare sul corpo o sul viso del paziente delle antiestetiche cicatrici a fronte di un pericolo inesistente”.

Come sempre la Casa di Cura Santa Rita è lieta di aprire le proprie porte alla medicina preventiva; il suo Presidente Walter Taccone ha, infatti, più volte messo a disposizione gli specialisti e le attrezzature della clinica per diffondere tra i cittadini la cultura della prevenzione e dare un aiuto concreto in un momento di crisi come questo.
Varie iniziative di prevenzione e formazione bollono in pentola a Via Appia, saranno rese note via via nelle prossime settimane. 


lunedì 4 settembre 2017

GLI ARTISTI DEL GRANDE EVENTO "CARMINA BURANA" - VENERDì 8 SETTEMBRE 2017 - AVELLINO



Massimo Testa
Direttore d'Orchestra

Avellinese, anche violinista e compositore, ha studiato presso il Conservatorio musicale statale “D. Cimarosa” di Avellino conseguendo, brillantemente, i diplomi in Violino, Composizione, Musica Corale e Direzione di coro, Direzione d’Orchestra. Ha studiato Direzione d’Orchestra con i M° M. De Bernardt, G. Serembe, P. Bellugi, S. Gorli, Z. Pesko; ha inoltre conseguito il Diploma del Corso di Alto Perfezionamento in Direzione d’Orchestra  presso l’Accademia Musicale Pescarese  sotto la guida del M° Donato Renzetti di cui è stato anche assistente.


Ha diretto in pubblici concerti l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra da Camera di Salerno, il Divertimento Ensemble di Milano, l’Ensemble La Recherche di Nuoro, l’Orchestra e Coro del Teatro di Donetsk (Ucraina), l’O.R.C. Orchestra Regionale della Campania, l’Orchestra dei professori del Teatro S. Carlo di Napoli, l’Orchestra G. Tartini di Latina, la Savaria Simphony Orchestra, la Nuova Orchestra Scarlatti, l’Orchestra da Camera del Teatro di Craiova, l’Orchestra da Camera di Iasi (Romania), l’Orchestra Sinfonica di Plovdiv (Bulgaria), l’Orchestra Sinfonica di Sofia (Bulgaria), l'Orchestra Sinfonica di Udmurtia (Russia) e altre di rinomato spessore artistico. Svolge un‘intensa attività nel campo della lirica; ha già diretto in varie recite, tra gli altri titoli, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, TOSCA, BOHEME, CAVALLERIA RUSTICANA, PAGLIACCI, GIANNI SCHICCHI, RIGOLETTO, DON PASQUALE, collaborando con celebri solisti e registi quali P. Ballo e R. De Simone. Ha inoltre diretto la prima esecuzione assoluta della Cantata LA VERA STORIA DI SANTA FILOMENA del M°A. Vitale presso il Teatro Lirico di Craiova (Romania). Nel 2007 ha diretto la TRAVIATA di G. Verdi nel circuito Abruzzo-Puglia dell’Orchestra Internazionale Giovanile di Pescara; ha diretto inoltre la stessa opera in forma scenica nel 2008 presso il Teatro dell’Opera di Craiova. Nello stesso anno ha inoltre diretto l’Anteprima mondiale del Concerto “Gismontiana” per quartetto di chitarre e archi di L. Brouwer con il GUITART QUARTET presso il Teatro C. Gesualdo di Avellino. Nel 2010 ha diretto il Concerto Inaugurale dell'Orchestra Accademica Internazionale "D. Cimarosa" presso l'Arena all'aperto del Teatro C. Gesualdo di Avellino. È fondatore e direttore stabile dell’ENSEMBLE ZENIT 2000 di Avellino , specializzato nella musica Contemporanea, alla quale dedica notevole impegno con particolare riguardo all’attività del Laboratorio di Musica Contemporanea del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino. A tal riguardo ha diretto, in forma scenica, il SATYRICON di B. Maderna e MARE NOSTRUM di M. Kagel (1° esecuzione assoluta in Italia), produzioni del DIVERTIMENTO ENSEMBLE di Milano. Ha inoltre diretto una realizzazione speciale dello spettacolo musicale-teatrale VARIETE’ dello stesso Kagel per l’Estate Musicale Fiesolana 08, in occasione del premio alla carriera assegnato al compositore recentemente scomparso. Dal 2009 cura la direzione artistica del Concorso di Composizione “LE NOTE RITROVATE” a cura dell’Associazione ZENIT 2000. Dal 2012 al 2016 è stato il direttore musicale dell’ORCHESTRA GIOVANILE del TEATRO CARLO GESUALDO di Avellino.
Vincitore dei Concorsi a Cattedra di Quartetto e Musica da Camera nei Conservatori di Stato, è titolare della cattedra di Musica da Camera presso il Conservatorio Musicale Statale “D. CIMAROSA” di Avellino.


Fernanda Costa
Soprano

Fernanda Costa inizia gli studi di canto presso il liceo Viotti di Vercelli, sotto la guida di Rosetta Noli, diplomandosi successivamente al Conservatorio G. Verdi di Milano. Si perfeziona con T. Illesberg e W. Roseta, risulta finalista in diverse competizioni internazionali. Il suo debutto avviene nel 1983 con Don Pasquale. Intraprende quindi una brillante attività internazionale che la porta nei più prestigiosi teatri in Italia e all’estero.

È ospite del Regio di Torino (Don Pasquale, Elisir d’Amore, Italiana in Algeri), del Teatro alla Scala di Milano (Doctor Faustus di Manzoni in prima mondiale, Fedora con la direzione di G. Gavazzeni, Arabella con Wolfgang Sawallisch), del Regio di Parma (Les Contes d’Hoffmann), del San Carlo di Napoli (The Rape of Lucretia di Britten, Le Cantatrici villane di Fioravanti), del Bellini di Catania (La Bohème), del Filarmonico di Verona (La Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Il Barbiere di Siviglia), del Comunale di Bologna (La Cenerentola) e dell’opera di Roma (Il Barbiere di Siviglia e Lucia di Lammermoor). Si presenta con La Traviata nei teatri di Benevento, Bergamo, Cremona, Trapani, Fano, Novara. Viene invitata Dal Teatro Municipale di Rio de Janeiro, dal Massimo di Palermo per la Messa di Incoronazione di Mozart, dal Festival di Puccini di Torre del Lago per La Bohème e per L’Italiana in Algeri, e subito dopo lo Staatsoper di Monaco di Baviera la chiama sempre per L’Italiana in Algeri. Protagonista in Traviata e Lucia nei Teatri di Pretoria e Johannesburg (Sud Africa) e a Tunisi presso le “Rovine di Cartagine”, nel Ratto del Serraglio al Festival di Buxton (Londra), in Giappone a Tokyo e Osaka con Rigoletto e Cenerentola.
Ha lavorato al fianco di cantanti quali José Carreras, Leo Nucci, Enzo Dara, Giorgio Zancanaro, Salvatore Fisichella, Alessandro Corbelli, Michele Pertusi, Agnes Baltsa, Ferruccio Furlanetto, Mirella Freni, Giovanna Casolla e come direttori Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Stefano Ranzani, Gianandrea Gavazzeni, Wolfgang Sawallisch.