SITO UFFICIALE

martedì 30 maggio 2017

Egidio Castelli, dal 7 al 28 giugno 2017, Galleria Scoglio di Quarto, Milano

Mercoledì 7 giugno 2017  la galleria Scoglio di Quarto di Milano, inaugura dalle ore 18.00 con la personale di Egidio Castelli che presenta recenti lavori pittorici.

La sperimentazione sistematica e curiosa di Egidio Castelli, lo porta ad una maturità artistica relativamente recente, in cui, per la prima volta, egli crea qualcosa di davvero rappresentativo e unico, riconoscibile come completamente suo. Raggiunta questa consapevolezza non abbandonerà più quello che è oramai conosciuto come il suo personalissimo stile, declinabile in tante versioni ma con un tratto coerente che sarà sempre riproposto.

Tutto il corpus di opere in questo stile è in grado di riflettere tutti gli studi della produzione precedente ben mostrando gli esiti di una ricerca attenta e di interessanti sperimentazioni, punti di forza del fare artistico di Castelli.
Dal 2010 i suoi informali assumono infatti questo sapore unico di trama cromatica ben calibrata e leggera che lascia non pochi dubbi sui dettagli tecnici della realizzazione. Un mistero che Castelli non ama risolvere pienamente lasciando nel dubbio chi ad un primo sguardo pensa ad una tecnica fotografica e chi invece si chiede come sia stato possibile rendere un effetto tanto materico in due dimensioni. “Smalti su pannelli di cellulosa” è l'unica spiegazione tecnica che ci è lecito condividere, lasciando nella mente dell'artista tutti i dettagli della realizzazione.

Piero Leddi, dal 7 al 28 giugno 2017, Laboratorio Formentini, Milano

La
è lieta di invitarTi alla mostra dedicata a Piero Leddi




Best Surgery, 30 maggio 2017, Università di Salerno


“Best Surgery”: lo start up del piano formativo in live surgery all’Università di Salerno

Saranno oltre 100 i professionisti di sala operatoria che, muniti degli occhialini per il 3D che di solito si vedono al cinema, martedì 30 maggio all’Università di Salerno assisteranno all’intervento in “live surgery” che segna l’avvio delle attività d’aula del piano formativo “Best Surgery” ideato dal provider ECM irpino Espansione. 
Finanziato da Fondimpresa e realizzato sotto il coordinamento scientifico didattico del Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria della Scuola Medica Salernitana, il piano ha lo scopo di formare il personale di sala operatoria di cinque delle più blasonate case di cura private della Campania e del  Lazio alla tecnica della “chirurgia laparoscopica tridimensionale” destinata, in breve tempo, a diventare il nuovo “gold standard” in campo chirurgico.

Il coordinamento scientifico di Best Surgery è svolto dall’ateneo salernitano; fanno parte del comitato scientifico il chirurgo irpino Mario Malzoni, che eseguirà l’intervento in diretta da Avellino, il Direttore del Dipartimento prof. Mario Capunzo con il prof. Maurizio Guida. 
“L’Università di Salerno ha una specifica vocazione per il rapporto con il territorio, e il dipartimento di Medicina è un modello di raccordo con la popolazione e i professionisti locali. - spiega il prof. Mario Capunzo -  Nei soli dieci anni di attività, che si celebrano proprio in questi giorni, la Facoltà di Medicina (oggi denominata “Dipartimento Scuola Medica Salernitana”) ha già attivato numerose Scuole di Specializzazione destinate alla formazione di personale medico e non medico, oltre a vari Corsi di Master e di Dottorato post-laurea.

lunedì 22 maggio 2017

Aldo Rossi al Bostrico, dal 27 maggio al 10 giugno 2017, Albissola Marina


Sabato 27 maggio alle ore 18 la Galleria "Il Bostrico" di Albissola Marina inaugura la mostra
"ALDO ROSSI AL BOSTRICO"

L'esposizione comprende circa cinquanta opere grafiche, racconto cronologico della collaborazione fra Aldo Rossi e Alfredo Meconi.
La mostra è già stata presentata in forma antologica in un tour museale al Bonne fantenmuseum di Maastricht, all'Archizoom -spazio espositivo dell'Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna- e al Museo d'Arte Moderna di Bergamo.
Nel ventennale della morte del grande architetto, questa mostra rientra in un programma commemorativo di esposizioni internazionali.
Nell'occasione verrà presentato il catalogo "ALDO ROSSI al BOSTRICO, realizzato da Sabatelli Editore.


Inventaria, dal 9 maggio al 18 giugno 2017, Roma


Speciale Inventaria 2017 / la festa del teatro off!   
Dal 9 maggio al 18 giugno - Roma

presso TEATRO ARGOT STUDIO  |  CARROZZERIE n.o.t  |  TEATRO STUDIO UNO   -    ROMA

24 compagnie, 4 sezioni, 11 prime nazionali, 10 prime romane, 3 teatri in 3 quartieri, 1 workshop

INFORMAZIONI UTILI & CREDITS
I LUOGHI DEL FESTIVAL
Teatro Argot Studio     via Natale del Grande, 27     (Trastevere)
Carrozzerie n.o.t.         via Panfilo Castaldi, 28/a      (Ostiense)
Teatro Studio Uno       via Carlo della Rocca, 6        (Torpignattara)

Spettacoli ore 21.00


Fior di Terra, dal 27 maggio all'11 giugno 2017, Albissola Marina


Da sabato 27 maggio fino all' 11 giugno, "Orisol" sarà ospite (meglio dire, padrona) del nostro spazio.
Siamo coscienti che, con la sua vulcanica personalità e la sua esuberanza artistica, saprà offrirci importanti emozioni che vorremmo condividere con voi.


Nel corso della mostra, Sabato 3 e venerdì 9 giugno, alle 20,30, in Pozzo Garitta, l'antico borgo in cui si trova la nostra galleria, Orisol sarà anche animatrice di due spettacoli  cui siete invitati già da adesso.
Naturalmente la partecipazione è gratuita. 


giovedì 18 maggio 2017

Eliseo Salino, mostra dal 13 maggio al 24 settembre 2017, Albissola Marina


Da sabato 13 maggio e fino al 24 settembre, Albissola Marina ricorda il figlio della sua terra Eliseo SALINO, scultore, pittore, ceramista, caricaturista, vignettista, umorista, manager, personaggio televisivo.






martedì 16 maggio 2017

CASTELLI D'IRPINIA IN PRIMA FILA AL SAN CARLO.

Ieri abbiamo festeggiato i 50 anni di carriera di Vittorio De Scalzi (New Trolls)
al Teatro San Carlo di Napoli.
L'evento è stato registrato dalla RAI e presto sapremo la data in cui sarà trasmesso e su quale canale.


#NewTrolls, #LeOrme, #KatiaRicciarelli, #Drupi, #NeriPerCaso, #SalDaVinci, #PattyPravo, #OrchestraConservatorioAquila diretta da #LeonardoQuadrini, #LinoVairetti, #PeppeBarra.....
Ha presentato #FabrizioFrizzi

KEEP IN TOUCH!!
VITTORIO DE SCALZI
VITTORIO DE SCALZI


M° LEONARDO QUADRINI
FABRIZIO FRIZZI



 NEL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK


TUTTE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE


giovedì 11 maggio 2017

Le pagine e le note della Shoa - La musica spezzata, dal 12 maggio, Mercogliano e San Martino Valle Caudina

“Non smettere mai di suonare, così sarò sempre con te”: questa la promessa strappata dalla madre a Lisa il giorno in cui si dicono addio alla stazione di Vienna. Lisa Jura nel 1938 aveva solo 14 anni ed era già considerata una pianista di talento. La ragazzina, però, era ebrea e dopo l'invasione dei tedeschi le venne impedito di continuare a frequentare il suo maestro, primo passo verso una vera e propria discriminazione razziale. I genitori di Lisa decisero di spedirla nel Regno Unito, potendo sfruttare un unico posto sul Kindertransport, un programma umanitario promosso da Bloomsbury House per far evacuare i bambini ebrei dalla Germania e da altri territori occupati dai tedeschi. Costretta ad abbandonare i genitori e le due sorelle, Lisa si ritrovò a dover affrontare una realtà nuova tutta da sola, armata solo del grande sogno di diventare una pianista. 
Enrique Munoz
La storia della Pianista di Vienna è una delle tante cronache drammatiche degli eventi di cui furono protagonisti questi bambini, che trovarono il coraggio di affrontare da soli la tragedia della guerra, ma è anche il racconto di come una passione possa diventare mezzo per superare le sofferenze, supportare gli altri e realizzare i propri sogni. Una testimonianza, quindi, della potenza della musica classica, capace di far vibrare le corde dell'anima, e della necessità di coltivare il proprio talento senza arrendersi mai, neanche di fronte agli ostacoli apparentemente insormontabili. 
Dalla lettura di questo libro nasce l’idea dell’Associazione Stravinsky di realizzare questo percorso di animazione musicale presso alcune biblioteche irpine. Dal 12 maggio, infatti, fino al 1 giugno 6 diversi appuntamenti tra letture, presentazioni di libri ed ascolto guidato di musiche di compositori di origine ebraica si alterneranno nel salone degli Arazzi dell’Abbazia di Loreto a Mercogliano, nel Convento francescano di San Martino V. C. e nella Sala delle Arti a Manocalzati. Il progetto dell’Associazione Stravinsky, realizzato con il contributo della Regione Campania, in collaborazione con la Comunità Benedettina e la Biblioteca Statale di Montevergine, e con la collaborazione del Comune di Manocalzati e San Martino V. C., cercherà di contribuire attraverso la lettura e l’ascolto della musica allo sviluppo ed alla diffusione di una coscienza storica e sociale.

Lino Patruno presenta CENTO ANNI DI JAZZ, 25 maggio 2017, Auditorium Parco della Musica, Roma


Giovedì 25 Maggio 2017 • ore 21 Auditorium Parco Della Musica / SALA PETRASSI
Lino Patruno presenta ”CENTO ANNI DI JAZZ”
(Omaggio a Nick La Rocca e alla Original Dixieland Jass Band)
con gli HOT STOMPERS di Gennaro D’Apote

Il 26 Febbraio del 1917 Nick La Rocca e la Original Dixieland Jass(sic) Band incisero il primo disco della storia del jazz. Nick La Rocca era figlio di Gerolamo La Rocca che da Salaparuta in provincia di Trapani era emigrato negli Stati Uniti a New Orleans in Louisiana nel 1972 dopo essere tornato a casa dal servizio militare e aver suonato la cornetta nella fanfara dei bersaglieri durante la Terza Guerra d’Indipendenza. Nick con degli amici mise in piedi la Original Dixieland Jass Band quando addirittura non esisteva la parola Jazz. Con il suo gruppo, in seguito a un incontro sportivo nella sua città, fu invitato a suonare in un club di New York e di conseguenza la Victor gli propose di incidere dei dischi con il suo gruppo che ebbero subito un grandissimo successo. 

Lino Patruno (studioso della materia) e gli Hot Stompers ripercorreranno la carriera di Nick La Rocca attraverso le composizioni e le registrazioni dei suoi dischi più significativi. Vorremmo ricordare che nel 1917 gli Stati Uniti entrano nel primo conflitto mondiale e il leggendario quartiere Storyville (detto anche delle luci rosse) di New Orleans venne chiuso per decreto legge e la quasi totalità dei suoi animatori, musicisti compresi, per lavorare furono costretti a emigrare nelle grandi città del nord degli Stati Uniti (New York, St.Louis, Chicago, Kansas City) e così il jazz iniziò il suo lungo cammino negli Stati Uniti d’America e di conseguenza nel mondo intero.
Francesco Marsigliese • cornetta
Enrico Basilico • trombone
Filippo Marino • clarinetto
Luca Rizzo • sax tenore
Paolo Bernardi • pianoforte
Lino Patruno • banjo
Maurizio Capuano • contrabbasso
Riccardo Colasante • batteria
Francesca Ciommei • voce
e con la partecipazione di Mauro Carpi • violino

Con Norman Music sconto del 20% sul prezzo del biglietto!!! Prenotazione via e-mail a: info@normanmusic.it oppure via sms al 334 8186 605 specificando nome e numero di partecipanti. PLATEA € 16.00 anziché € 20.00 | GALLERIA € 12.00 invece di € 15.00


martedì 9 maggio 2017

Call for scores, Le note ritrovate 2017, Ensemble Zenit 2000, Avellino



SCARICA IL BANDO COMPLETO IN ITALIANO IN INGLESE DA




New Made Week, 9-13 maggio 2017, Cagliari


NEW MADE WEEK 2017
Cagliari, 9/13 maggio - Conservatorio di Musica "Giovanni Pierluigida Palestrina"
e Centro Culturale La Vetreria

MARTEDI 9 MAGGIO, ore 20.30
Centro Culturale La Vetreria Ex Vetreria Pirri
Marcello Pusceddu: A Franco
Alex Nante: Aleph
Daniel Linker: EspÏritude l Agua
Panayiotis Kokoras: Mutation
Anthony Green: Lighter Motives
Pierre Boulez: Derive 1
Gabriele Caselli: After math
Ensemble Spaziomusica
Enrico Di Felice (flauto)
Simone Floris (clarinetti)
Giorgio Oppo (violino)
Nicoletta Pintor (violoncello)
Roberto Migoni (percussioni)
Christian Cassinelli (pianoforte)
Riccardo Leone (direttore)









MERCOLEDI 10 MAGGIO, ore 20.30
Centro Culturale La Vetreria Ex Vetreria Pirri
Silvia Bianchera: Quidem violino
Umberto Bombardelli: Ads per clarinetto basso
Elisabetta Capurso: Lo specchio di Narciso per clarinetto basso
Andreina Costantini: Cassiopea per clarinetto basso
Luca Cori: Ostinato per violino
Daniele Corsi: Rituel per clarinetto basso
Carla Magnan: Trope per violino
Carla Rebora: Ri-Tratti per clarinetto basso
Rossella Spinosa: Never for get per violino e clarinetto basso
Andrea Talmelli: Studio su Kandinski per violino e clarinetto basso
New MADE Ensemble
Enrico DiFelice (flauto)
Raffaele Bertolini (clarinetto)
Rephael Negri (violino)

GIOVEDI 11 MAGGIO, ore 20.30
Centro Culturale La Vetreria Ex Vetreria Pirri
Sonia Bo: Sans Maitre per clarinetto
Sonia Bo: Tre canti da Saffo per violino
Sonia Bo: Intermezzo per violoncello
Paolo Geminiani: String breath quartet per flauto, clarinetto in sib, violino, violoncello
Arduino Gottardo: Dis-canto por rayo per clarinetto in sib, violino, violoncello
Giovanni Grosskopf: Rhapsody per violino e chitarra
Andrea Mannucci: 3 Brevi pezzi per Flauto, cl in sib, violino, violoncello
Alessandro Polito: DÈrive bleue sur fond jaune per Flauto, cl in sib, violino, violoncello
Paolo Rimoldi: daou/div per clarinetto e chitarra
Cesare Rolli: Cantus per Flauto, Violino e Violoncello
New MADE Ensemble
Enrico Di Felice (flauto)
Raffaele Bertolini (clarinetto)
Rephael Negri (violino)
Luca Colardo (violoncello)
Leopoldo Saracino (chitarra)

VENERDI 12 MAGGIO, ore 20.30
Centro Culturale La Vetreria Ex Vetreria Pirri
Antonio Agostini: Vortex Ture B per chitarra
Emanuela Ballio: BE improvisations sur le Marte aus ans Maitre per chitarra
Alessandra Bellino: Esquisses d’un message per violoncello
Giuseppe Colardo: Echi narranti per violoncello
Cristian Chiappini: Quattro pezzi per flauto
Giovanna Dongu: Trasparenze e luci di filigrana per flauto
Mauro Longari: Come sull’abbaglio per violoncello
Marco Longo: Autoritratto con sei corde per chitarra
Nino Nicolosi: Search per violoncello
Dario Savron: Rebirth per flauto contralto
Marcela Pavia: Assonanze per chitarra
Gianluca Verlingieri: Èlegos III per flauto in sol
New MADE Ensemble
Enrico Di Felice (flauto)
Luca Colardo (violoncello)
Leopoldo Saracino (chitarra)

SABATO 13 MAGGIO, ore 16,00
Auditorium Conservatorio Pierluigi da Palestrina
Charles Ives: Largo per violino, clarinetto e pianoforte
Michele Angius: The Rising per flauto, clarinetto, 2 violini, viola, violoncello
Giuliano Cau: Pareidolia per 2 flauti, clarinetto, arpa, pianoforte, 2 violini, 2 viole, violoncello
Andrè Lorenzatti: Vuoto per 2 flauti, clarinetto, arpa, pianoforte, 2 violini, 2 viole, violoncello e chitarra elettrica
Domenico Lavena: Passacaglia in sol# minore per quartetto modificato per violino, 2 viole e violoncello
Claudia Mura: Ensemble per flauto, clarinetto, violino,v iola, violoncello e pianoforte
Matteo Atzori: Akòniton per flauto, clarinetto, arpa, pianoforte, violino, viola e violoncello
Marcello Calabrò: La notte di Mobius per violino, viola, arpa e pianoforte
Ensemble SCISMA del Conservatorio di Cagliari
Marina Onidi, Selene Gaviano, Giulia Lallai (flauti)
Laura Piras (oboe)
Andrea Onnis (clarinetto)
Eleonora Congiu (arpa)
Silvia Congia, Mauro Farci, Luca Persico, Anna Floris, Marco Collu (violini)
Tommaso Delogu, Riccardo Fadda (viole)
Rebecca Fois (violoncello)
Marcello Calabrò (pianoforte)
Gianmarco Medda (percussioni)
Nicola Manca (direttore)

e inoltre
SEMINARI IN CONSERVATORIO RISERVATI AGLI ALLIEVI DELL’ISTITUTO CON COMPOSITORI ESTRUMENTISTI OSPITI


giovedì 4 maggio 2017

Il giardino degli odori, 8-14 maggio 2017, ex Carcere Borbonico, Avellino




Mostra di Ezio Colella, 7-15 maggio, Grottaminarda


Le opere di Ezio Colella in mostra a Grottaminarda

Tutto pronto per l’inaugurazione della mostra "Passione per la china", a cura di Ezio Colella.
L’evento si terrà domenica 7 maggio alle ore 19.00 presso il Castello D’Aquino – Caffè Letterario di Grottaminarda. 

Ezio Colella, artista poliedrico originario di Montemiletto, dal 1992 si dedica esclusivamente alla china, dopo aver sperimentato altre tecniche, quali colori ad olio e acquerelli.
Tante le collettive e le personali alle quali Colella ha partecipato, solo per citarne alcune Amalfi, Crotone, Varese. Numerosi inoltre i prestigiosi riconoscimenti ricevuti, tra cui Stresa e la Biennale Mediterranea a Catanzaro. 
I suoi originali disegni e quadri sono noti e apprezzati non solo in Italia, ma anche all’estero. Le sue opere hanno suscitato l’attenzione non solo di appassionati ma anche di illustri critici d’arte. Di recente difatti gli è stato conferito l’Oscar della Pittura a Montecarlo con la seguente motivazione: “Un’affermazione della visione del quotidiano, riportata con ampiezza di stile pittorico, con l’utilizzo di tecniche creative stilistiche di pregio. Una sintesi di ricerca che trova concretezza nella definizione del segno, con meditata compostezza tonale idealizzata dalle sue ispirazioni artistiche”. 
Tra le sue ultime creazioni, una figurina scelta per il nuovo album del calciatori Panini 2017 con protagonista Ciro Immobile. Spazio all’arte dunque ma anche alla musica. L’inaugurazione sarà allietata inoltre dalle Performance live degli Hands Duo–acoustic pop soul; protagonisti Fiorenza Vigilante e Francesco Sorrentini. L’esposizione di Ezio Colella sarà visitabile al Castello D’Aquino dal 7 al 15 maggio.

Per maggiori informazioni sul Castello di Grottaminarda: cliccare qui:


Festa de la migliazza e de le spalece, 12.13 maggio 2017, Bonito



La Pro Loco di Bonito è lieta di invitarvi alla quarta edizione della Festa della Migliazza e de le Spalece, un’occasione per degustare prodotti tipici locali, accompagnata da musica dal vivo. La festa si svolgerà i giorni 12 e 13 Maggio in piazza Martiri a Bonito (Av).




















Notizie storiche su Bonito alla pagina del nostro Portale Internazionale http://www.castellidirpinia.com/bonito_it.html


Solo andata, 6-21 maggio 2017, Circolo degli artisti, Albissola Marina


SOLO ANDATA 

Il titolo pare quello di un Arcano Maggiore del mazzo dei Tarocchi: racchiude infatti destini e avventure, miserie e desideri, forza di disperazione, addii, abbracci, sogni e tante altre cose. 
Basta trovare il tempo per leggere la carta, girarla, ed entrare in un universo di disinteresse e rimorsi, di empatie di un attimo, non tutte e non sempre sincere; di egoismi e di rimproveri all’ostinazione di chi insiste a farsi spazio nelle pieghe di un destino che pare a senso unico: il domani sta più in là, sulle tracce di passi segnati che possono confondersi o interrompersi e portare a vita o a morte. 

Premio don Ferdinando Renzulli, Teatro d'Europa, Cesinali


ASSOCIAZIONE TEATRO D’EUROPA
DON FERDINANDO RENZULLI
Via Valle,18  83020 CESINALI (AV)


Al Teatro d'Europa di Cesinali parte il Festival di Teatro nelle scuole "Premio Don Ferdinando Renzulli”.
Teatro, come strumento educativo e didattico. Il linguaggio teatrale può essere utilizzato come strumento di conoscenza, di sperimentazione soggettiva e collettiva poiché è veicolo di esperienza emotiva e creazione artistica e ha in sé la possibilità di rielaborare il mondo attraverso l’esperienza dell’arte. Il teatro, come l’educazione, si alimentano di relazioni. In ambito educativo lo strumento teatrale non scinde gli aspetti cognitivi da quelli emotivi ma li mantiene in una visione di insieme rendendo l’esperienza dell’apprendimento completa e stimolante, non serve solo per comunicare idee, è un modo di avere idee, per creare idee, per fare esperienze e modellare la nostra conoscenza in forme nuove. Il Festival di Teatro “Premio Don Ferdinando Renzulli” vuol rappresentare una straordinaria esperienza umana, un accrescimento della capacità espressiva, un riuscito esperimento per coniugare didattica scolastica ed educazione alla creatività, rendendo i giovani protagonisti della propria formazione culturale, assieme alla esperienza di diffusione dell’arte della recitazione.