SITO UFFICIALE

venerdì 22 settembre 2017

Praga riflessioni rudolfine, 29 settembre_5 novembre 2017, Castello di Gesualdo (Av)

Nell’ambito delle celebrazioni per il 100°anniversario dalla Fondazione l’Associazione Hollar di Praga presenta la mostra “Praga - Rudolfinum riflessione” al CASTELLO DI GESUALDO, un omaggio a una delle più belle città d'Europa e uno dei momenti più felici della sua storia millenaria sotto il regno dell'imperatore Rudolfo II d’Asburgo. 

La mostra a cura di Andrea Louis Ballardini, Pavel Piekar e organizzata in collaborazione con STUG Hollar, Comune di Gesualdo, l´Istituto Italiano degli Studi Gesualdiani e l´Associazione culturale italo-ceca Lucerna, presenterà una ricca selezione di opere dei migliori rappresentanti del design grafico ceco di oggi, la cui tradizione ha le sue radici nel tempo di Rudolfo II d’Asburgo.
La scelta del Castello di Gesualdo va a rinsaldare la storica relazione tra Praga e Gesualdo, che incrociarono le loro storie con l’unione dei Grandi Casati dei Gesualdo e dei Fürstenberg e Perntejna avvenuta del 1607 con il matrimonio di Emanuele, figlio del Principe Carlo Gesualdo e Marta Polissena Fürstenberg-Pernstein, figlia di un alto dignitario della corte imperiale asburgica.
Le opere saranno esposte presso il Castello di Gesualdo, dal 29 settembre al 5 novembre 2017. 
Sabato 30 settembre 
ore 17.30: Convegno inaugurale con saluti istituzionali e presentazione del catalogo e delle opere; 
ore 19.00: Inaugurazione della mostra. 
Autori esposti:
Jií Altmann Mikolá AXMANN, Andrea L. BALLARDINI, Libor BERÁNEK, Jana BUDÍKOVÁ, Hana Sápová, Eva Hasková, Eduard HALBERTÁT, Xénia HOFFMEISTEROVÁ, Zbynik HRABA, Jan KAVAN, Jií MIKESKA, Eduard MILKA, Pavel PIEKAR, Miloslav POLCAR, Jaroslava Severová, Marie Michaela ECHTLOVÁ, Eva Vlasáková, Lenka Vojtova, Olga Vychodilová, Karel ZEMAN.
La mostra si basa su un catalogo omonimo, che sarà disponibile nella galleria Hollar:  http://hollar.cz/aktuality/praha-rudolfinske-reflexe-publikace/ 


Elisa Traverso espone al Circolo degli artisti, 30 settembre_15 ottobre 2017, Albissola Marina (Sv)


Le regine di Elisa Traverso Lacchini ti guardano. Sono seduttive. Distanti, eppure vicine. Tu provi a non guardarle, ma sono loro che guardano te. Non puoi sfuggire alla meravigliosa trappola ideata da Elisa. Non puoi non sentirti addosso gli occhi di quelle bellissime donne.
Occhi fuori proporzione, perché l'artista ha deciso così. Perché sono gli occhi che illuminano la vita, nostra e di questa galleria di incredibili personaggi.
Amo la fissità senza tempo delle regine di Elisa. Il gioco infinito dei rimandi e delle storie che raccontano. O che nascondono.

Laboratori teatrali OPEN DAY al Teatro 99 posti di Mercogliano (Av), 24 settembre 2017

Al Teatro 99Posti “Open Day” di presentazione dei
Laboratori teatrali 2017/18
Ogni età è buona per conoscere se stessi fingendo di essere altri.

Domenica 24 settembre, dalle 18 alle 19,30, al Teatro 99Posti, in vita Traversa a Torelli di Mercogliano, darà avvio ai Laboratori Teatrali 2017/18 “Ritmo-Parola-Sentimento di Esseri Umani da 0 a 99 anni”.

Ci sarà una lezione aperta a tutti coloro che vorranno capire il tipo di lavoro che si fa nei laboratori del “piccolo” di Mercogliano.  
Il team degli insegnanti, ha infatti pensato che non ci fosse modo migliore per far capire la bellezza e l’utilità di un laboratorio teatrale che farlo sperimentare in un “Open Day” aperto a bambini, ragazzi e adulti.

Giornate Europee del Patrimonio, 23.24 settembre 2017, Altavilla Irpina (Av)

Sabato 23 settembre alle ore 11.30  in occasione delle «Giornate Europee del Patrimonio» presso il Museo Civico di Altavilla Irpina in piazza IV Novembre, sarà presentata la nuova direzione scientifica.

Il «Museo della Gente Senza Storia» è stato affidato all’impresa culturale «Kinetès - Arte.Cultura.Ricerca.Impresa.spin off» dell’Università del Sannio.

Domenica alle 11.30 aperitivo in musica con il duo Alegria Liquida.




mercoledì 20 settembre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino il 29 e 30 settembre 2017: a Montemarano per il Salotto dei vini buoni

Proseguono gli appuntamenti in Irpinia del

Fiano Love Fest 2017


Venerdì 29 e Sabato 30 Settembre a Montemarano per celebrare il suo prodotto di eccellenza attraverso convegni, degustazioni, gastronomia e musica.

Insieme alle cantine di Montemarano saranno ospitate alcune firme autorevoli del giornalismo di settore, riferimenti istituzionali, imprenditori, tecnici con cui avverrà il confronto sulle potenzialità del vino Aglianico e del Taurasi e sulle opportunità derivanti per lo sviluppo del turismo esperenziale.



lunedì 18 settembre 2017

Cosa fare in provincia di Avellino: presentazione del libro il 7 ottobre 2017, Abbazia di Loreto, Mercogliano


Salute e prevenzione alla Casa di Cura Santa Rita, Atripalda, 19 settembre 2017

Alla Casa di Cura Santa Rita il 19 settembre torna la “Festa del Sole” una giornata gratuita di prevenzione del melanoma a cura dello staff. U.O. di Dermatologia

“Bastano pochi minuti per sapere se un neo è solo un neo” con questo slogan alla Casa di Cura Santa Rita di Atripalda il 19 settembre torna la “Festa del Sole” la giornata gratuita di prevenzione del melanoma.

Per tutta la “Festa del Sole” lo staff dell’U.O. di Dermatologia e Dermochirurgia Laser del prof. Mario Sannino sarà a disposizione dei pazienti che si saranno prenotati (solo chiamando il C.U.P. al 349 512 32 48) per esaminare i loro nei con apparecchiature avanzate e stabilire se tra questi c’è n’è qualcuno che necessita di sorveglianza o addirittura di eliminazione.


“Il melanoma è una patologia insidiosa e grave - spiega il prof. Sannino - di cui spesso il paziente non si accorge se non quando è troppo tardi. L’esame dei nei con il nevoscopio è veloce e indolore e la valutazione del medico esperto in melanomi è in grado di individuare con precisione quelli che vanno tenuti sotto controllo o quelli che vanno asportati. Con il laser si possono eliminare le formazioni benigne in modo veloce e senza lasciare cicatrici deturpanti; per le altre è necessaria la chirurgia ma, soprattutto, il sapere individuare con certezza i nei che davvero devono essere eliminati. Non sono rari, putroppo, i casi di nei asportati chirurgicamente anche quando non era necessario, con il risultato di lasciare sul corpo o sul viso del paziente delle antiestetiche cicatrici a fronte di un pericolo inesistente”.

Come sempre la Casa di Cura Santa Rita è lieta di aprire le proprie porte alla medicina preventiva; il suo Presidente Walter Taccone ha, infatti, più volte messo a disposizione gli specialisti e le attrezzature della clinica per diffondere tra i cittadini la cultura della prevenzione e dare un aiuto concreto in un momento di crisi come questo.
Varie iniziative di prevenzione e formazione bollono in pentola a Via Appia, saranno rese note via via nelle prossime settimane. 


lunedì 4 settembre 2017

GLI ARTISTI DEL GRANDE EVENTO "CARMINA BURANA" - VENERDì 8 SETTEMBRE 2017 - AVELLINO



Massimo Testa
Direttore d'Orchestra

Avellinese, anche violinista e compositore, ha studiato presso il Conservatorio musicale statale “D. Cimarosa” di Avellino conseguendo, brillantemente, i diplomi in Violino, Composizione, Musica Corale e Direzione di coro, Direzione d’Orchestra. Ha studiato Direzione d’Orchestra con i M° M. De Bernardt, G. Serembe, P. Bellugi, S. Gorli, Z. Pesko; ha inoltre conseguito il Diploma del Corso di Alto Perfezionamento in Direzione d’Orchestra  presso l’Accademia Musicale Pescarese  sotto la guida del M° Donato Renzetti di cui è stato anche assistente.


Ha diretto in pubblici concerti l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra da Camera di Salerno, il Divertimento Ensemble di Milano, l’Ensemble La Recherche di Nuoro, l’Orchestra e Coro del Teatro di Donetsk (Ucraina), l’O.R.C. Orchestra Regionale della Campania, l’Orchestra dei professori del Teatro S. Carlo di Napoli, l’Orchestra G. Tartini di Latina, la Savaria Simphony Orchestra, la Nuova Orchestra Scarlatti, l’Orchestra da Camera del Teatro di Craiova, l’Orchestra da Camera di Iasi (Romania), l’Orchestra Sinfonica di Plovdiv (Bulgaria), l’Orchestra Sinfonica di Sofia (Bulgaria), l'Orchestra Sinfonica di Udmurtia (Russia) e altre di rinomato spessore artistico. Svolge un‘intensa attività nel campo della lirica; ha già diretto in varie recite, tra gli altri titoli, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, TOSCA, BOHEME, CAVALLERIA RUSTICANA, PAGLIACCI, GIANNI SCHICCHI, RIGOLETTO, DON PASQUALE, collaborando con celebri solisti e registi quali P. Ballo e R. De Simone. Ha inoltre diretto la prima esecuzione assoluta della Cantata LA VERA STORIA DI SANTA FILOMENA del M°A. Vitale presso il Teatro Lirico di Craiova (Romania). Nel 2007 ha diretto la TRAVIATA di G. Verdi nel circuito Abruzzo-Puglia dell’Orchestra Internazionale Giovanile di Pescara; ha diretto inoltre la stessa opera in forma scenica nel 2008 presso il Teatro dell’Opera di Craiova. Nello stesso anno ha inoltre diretto l’Anteprima mondiale del Concerto “Gismontiana” per quartetto di chitarre e archi di L. Brouwer con il GUITART QUARTET presso il Teatro C. Gesualdo di Avellino. Nel 2010 ha diretto il Concerto Inaugurale dell'Orchestra Accademica Internazionale "D. Cimarosa" presso l'Arena all'aperto del Teatro C. Gesualdo di Avellino. È fondatore e direttore stabile dell’ENSEMBLE ZENIT 2000 di Avellino , specializzato nella musica Contemporanea, alla quale dedica notevole impegno con particolare riguardo all’attività del Laboratorio di Musica Contemporanea del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino. A tal riguardo ha diretto, in forma scenica, il SATYRICON di B. Maderna e MARE NOSTRUM di M. Kagel (1° esecuzione assoluta in Italia), produzioni del DIVERTIMENTO ENSEMBLE di Milano. Ha inoltre diretto una realizzazione speciale dello spettacolo musicale-teatrale VARIETE’ dello stesso Kagel per l’Estate Musicale Fiesolana 08, in occasione del premio alla carriera assegnato al compositore recentemente scomparso. Dal 2009 cura la direzione artistica del Concorso di Composizione “LE NOTE RITROVATE” a cura dell’Associazione ZENIT 2000. Dal 2012 al 2016 è stato il direttore musicale dell’ORCHESTRA GIOVANILE del TEATRO CARLO GESUALDO di Avellino.
Vincitore dei Concorsi a Cattedra di Quartetto e Musica da Camera nei Conservatori di Stato, è titolare della cattedra di Musica da Camera presso il Conservatorio Musicale Statale “D. CIMAROSA” di Avellino.


Fernanda Costa
Soprano

Fernanda Costa inizia gli studi di canto presso il liceo Viotti di Vercelli, sotto la guida di Rosetta Noli, diplomandosi successivamente al Conservatorio G. Verdi di Milano. Si perfeziona con T. Illesberg e W. Roseta, risulta finalista in diverse competizioni internazionali. Il suo debutto avviene nel 1983 con Don Pasquale. Intraprende quindi una brillante attività internazionale che la porta nei più prestigiosi teatri in Italia e all’estero.

È ospite del Regio di Torino (Don Pasquale, Elisir d’Amore, Italiana in Algeri), del Teatro alla Scala di Milano (Doctor Faustus di Manzoni in prima mondiale, Fedora con la direzione di G. Gavazzeni, Arabella con Wolfgang Sawallisch), del Regio di Parma (Les Contes d’Hoffmann), del San Carlo di Napoli (The Rape of Lucretia di Britten, Le Cantatrici villane di Fioravanti), del Bellini di Catania (La Bohème), del Filarmonico di Verona (La Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Il Barbiere di Siviglia), del Comunale di Bologna (La Cenerentola) e dell’opera di Roma (Il Barbiere di Siviglia e Lucia di Lammermoor). Si presenta con La Traviata nei teatri di Benevento, Bergamo, Cremona, Trapani, Fano, Novara. Viene invitata Dal Teatro Municipale di Rio de Janeiro, dal Massimo di Palermo per la Messa di Incoronazione di Mozart, dal Festival di Puccini di Torre del Lago per La Bohème e per L’Italiana in Algeri, e subito dopo lo Staatsoper di Monaco di Baviera la chiama sempre per L’Italiana in Algeri. Protagonista in Traviata e Lucia nei Teatri di Pretoria e Johannesburg (Sud Africa) e a Tunisi presso le “Rovine di Cartagine”, nel Ratto del Serraglio al Festival di Buxton (Londra), in Giappone a Tokyo e Osaka con Rigoletto e Cenerentola.
Ha lavorato al fianco di cantanti quali José Carreras, Leo Nucci, Enzo Dara, Giorgio Zancanaro, Salvatore Fisichella, Alessandro Corbelli, Michele Pertusi, Agnes Baltsa, Ferruccio Furlanetto, Mirella Freni, Giovanna Casolla e come direttori Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Stefano Ranzani, Gianandrea Gavazzeni, Wolfgang Sawallisch.